Home

QUALE FUTURO. Il cammino verso il futuro ci sembra a volte come una strada spianata verso il progresso dell’umanità, ma

Contatti

Sergio Scalia è laureato in Fisica nel campo delle particelle elementari ed ha insegnato per alcuni anni nelle scuole superiori,

Il Libro

PREFAZIONE DI GIANNI ORLANDI. Innovazioni tecnologiche , progressi della medicina, problemi energetici, Carta di Milano sull'alimentazione. Questi i temi principali

Home

QUALE FUTURO.

Il cammino verso il futuro ci sembra a volte come una strada spianata verso il progresso dell’umanità, ma spesso può prevedere ostacoli e passaggi difficili, che possono essere superati solo con la conoscenza delle enormi potenzialità e dei probabili rischi delle nuove tecnologie nel  campo dell’Intelligenza Artificiale, delle terapie genetiche e delle energie alternative.

LA IV RIVOLUZIONE INDUSTRIALE (IA E ROBOTICA)

Ogni Rivoluzione industriale ha generato conflitti, ha cancellato vecchi posti di lavoro, ma alla fine ha creato nuovi tipi di occupazione e riduzioni dell’orario di lavoro. La IV rivoluzione industriale si prepara ad automatizzare il 30-40% degli attuali posti di lavoro nei prossimi 20 anni, in un contesto diverso dalle precedenti, perché si svolge in un mondo aperto a migrazioni di massa e con un consistente allungamento della vita.

QUALE FUTURO

Robot alla guida di una moto

Molti scienziati hanno sottolineato le enormi potenzialità insite nello sviluppo della robotica e dell’Intelligenza Artificiale, ma hanno anche messo in guardia da un uso incontrollato di questi strumenti, che rischiano di sfuggire di mano ai loro stessi creatori.

Tutte le case automobilistiche stanno sviluppando gli studi sulle auto senza guidatore, perché rappresenteranno presto il futuro dell’automobile. Ma i sistemi senza guida umana si stanno studiando anche per navi, treni ed altri veicoli.

Con un costo sempre più basso delle stampanti 3D  ognuno potrà produrre in casa strumenti ed accessori che oggi deve acquistare all’esterno e questo può modificare profondamente alcuni settori del commercio.

I PROGRESSI DELLA MEDICINA

Quale Futuro ci attende per la nostra salute ?  I progressi della scienza medica hanno portato ad un progressivo allungamento della vita media e, dopo la scomparsa di molte malattie endemiche, i ricercatori sono impegnati a sconfiggere i tumori e ad affrontare le malattie dell’invecchiamento, ma la lettura del DNA e gli studi sulle cellule staminali stanno aprendo nuovi scenari per il futuro. Scenari che vedono l’utilizzo delle cellule staminali per la rigenerazione di organi e  l’impiego delle tecniche di manipolazione genetica per

Quale Futuro

Il robot medico Da Vinci è dotato di quattro bracci robotici. Il chirurgo può trovarsi nella stessa stanza o a chilometri di distanza.

alcune malattie ereditarie o legate a sequenze difformi del DNA, tecniche che possono anche portare a interventi sul genoma umano contrari ad ogni principio etico.

Non si può dimenticare come questi progressi della medicina avvengano ancora in un pianeta dove le condizioni igieniche e la carenza di cibo rappresentano una causa di morte per milioni di persone e diventa  sempre attuale l’obiettivo di “nutrire il pianeta” che è stato al centro dell’Expo di Milano 2015. La lotta contro gli sprechi alimentari, contro la deforestazione e la riduzione di terre coltivabili, la salvaguardia della biodiversità e dell’ambiente sono alcuni importanti obiettivi alla base della “Carta di Milano” sottoscritta da numerosi paesi.

INQUINAMENTO E CLIMA

Quale Futuro ci attende se non riusciamo ad arrestare l’aumento della temperatura globale?  Nonostante questi enormi progressi della scienza, si sta sempre più affermando la consapevolezza che nessuna tecnologia riuscirà a salvare il pianeta se la temperatura media dovesse innalzarsi di altri 4 gradi entro la fine del secolo. Gli sconvolgimenti climatici degli ultimi anni rappresentano un segnale inquietante di quali eventi potrebbero verificarsi con ulteriori incrementi della temperatura dei mari e della superficie terrestre, senza dimenticare il disastroso effetto di innalzamento degli oceani causato dal progressivo scioglimento dei poli.
Molte nuove tecnologie ci potrebbero aiutare nei prossimi anni a ridurre notevolmente l’utilizzo dei combustibili fossili, causa principale dell’inquinamento atmosferico e del riscaldamento globale, ma fino ad oggi le numerose conferenze sul clima non sono riuscite a produrre una svolta sostanziale sull’utilizzo delle energie alternative e il rispetto degli impegni assunti dai Governi alla Conferenza di Parigi del 2015 può rappresentare l’ultima occasione per intervenire in tempo utile.

LIBRI SU QUESTI TEMI

Dopo l’uscita di un mio libro su questi argomenti (Quale Futuro), ho pensato di raccogliere in questo sito notizie e curiosità sui continui aggiornamenti delle nuove tecnologie e sugli interrogativi che si stanno confrontando nel mondo scientifico e sociale.

Quale futuro
Mi auguro che questi contributi possano aprire un utile confronto  per pubblicizzare questi temi oggi presenti solo in un dibattito limitato ai soli specialisti del settore.
Sono molti gli autori che stanno sottolinenando le potenzialità e i rischi di questo futuro e che cercano di far entrare nel dibattito politico e sindacale questi temi, prima che sia troppo tardi.